A Pianello di Ostra parte il progetto ‘Scuola e laboratori’

La Cooperativa Casa della Gioventù di Senigallia con il Centro Diurno La Giostra di Ostra promuove il Progetto “Scuola e Laboratori” presso la Scuola primaria “Don A. Morganti” di Pianello di Ostra.

A partire da venerdì 28 febbraio fino al 15 aprile tutte le classi saranno coinvolte  in attività laboratoriali per due incontri ciascuna. Durante gli incontri gli alunni insieme alle maestre, agli utenti e agli educatori del Centro diurno  realizzeranno oggetti a mano imparando le tecniche di lavorazione della carta riciclata, del midollino, della ceramica, del feltro e delle perline.

Verranno creati originali oggetti come cornici, portachiavi, cestini e tanto altro e saranno gli utenti del Centro a ricoprire per una volta il ruolo di “insegnanti” proprio nelle attività che loro svolgono quotidianamente.

Si inizia venerdì con il laboratorio di carta riciclata. I bambini della classe IV saranno coinvolti in ognuna delle fasi di lavorazione, dallo sminuzzamento della carta, alla macerazione, alla colorazione, alla stesura su teli per poi, nel secondo incontro, utilizzare la carta prodotta per confezionare cornici di cartotecnica. Un modo questo per apprendere una tecnica antica imparando l’importanza del riciclo della carta.

Il progetto nasce grazie alla disponibilità del Dirigente Scolastico Umberto Migliari e alla sensibilità delle maestre che hanno accolto calorosamente la nostra proposta di collaborazione tra scuola e Centro diurno per soggetti disabili del territorio di Ostra.

Nell’incontro avuto con gli insegnanti della scuola primaria “Don A. Morganti” sono stati condivisi i motivi dell’adesione al progetto. Dalle parole delle maestre: “Si parte dalla consapevolezza che il laboratorio è uno spazio creativo nel quale tutti, in modo indistinto, possono esprimere le proprie potenzialità e trovare, in modo privilegiato, momenti di aggregazione.
Nel lavoro manuale lo spazio fisico diviene spazio emotivo; è l’aiuto reciproco che favorisce l’autostima nelle proprie capacità ed è quindi grande occasione di crescita umana per tutti, indistintamente.”

Tutti gli oggetti realizzati verranno messi in esposizione in occasione della festa di fine anno della scuola a giugno.