“Crescere nella cooperazione” con la Casa Protetta

Gli allievi dell’Istituto Comprensivo di Corinaldo e gli utenti della Casa Protetta di Corinaldo daranno il via il laboratorio di ceramica all’interno del progetto “Crescere nella cooperazione”.

Da lunedì 25 quattro incontri con le due classi quinte presso la sede della Scuola primaria Santa Maria Goretti durante i quali i 48 alunni, gli insegnanti, gli utenti, gli operatori e l’esperta ceramista Maria Grazia Battestini realizzeranno oggetti di ceramica da decorare e vendere ai mercatini di Natale per raccogliere fondi da destinare ad una scuola gemellata dell’Aquila che sabuti gravi danni in seguito al terremoto.

Un arricchimento reciproco, una collaborazione importante con un obiettivo preciso, in cui gli ospiti disabili della Casa Protetta diventano “esperti” e trasmettono agli allievi le loro abilità artigianali, in un’ottica di scambio in cui ognuno mette a disposizione le proprie conoscenze e soggettività. Il progetto “Crescere nella cooperazione” che anche per questo anno vede la collaborazione tra l’ Istituto Comprensivo di Corinaldo e la Cooperativa Casa della Gioventù è reso possibile dalla disponibilità del dirigente scolastico Francesco Savore. Il progetto dalle parole della professoressa Laura Bucci “prevede il fare insieme per raggiungere degli obiettivi in cui la solidarietà, il rispetto dell’altro, la collaborazione, diventano i cardini di una didattica inclusiva che permette ad ogni alunno di apprendere utilizzando le proprie abilità e arricchendosi con quelle degli altri. Una scuola per tutti e per ciascuno..che aiuti a divenire cittadini attivi”.

I laboratori saranno preceduti da un incontro di presentazione della Casa Protetta con la psicologa Roberta Rossi per avvicinare gli alunni della scuola primaria alla realtà della disabilità, cercando di spiegare e affrontare alcune tematiche, lasciando spazio alle loro emozioni, nell’ottica che solo a partire dalla conoscenza si possono superare paure e resistenze.